^Back To Top

Giuria concorso fotografico "Io scatto a casa" In evidenza

La considerazione generale, guardano le fotografie di questo contest è che sia la speranza la molle principale che ha ispirato gli autori. La Fotografia è certamente un mezzo significativo per condividere situazioni e pensieri. Capace di sollecitazioni profonde, di riflessioni  che sono spesso anche terapeutiche, come in questo caso e in questo momento. Buona luce a tutti perché la bellezza, nella sua ampia significazione, ci aiuterà ad andare avanti e a sollevarci sempre.

Le 3 foto migliori:

    • Barbara Corvino “Bersaglio” - foto del 16/03

      Commento Giuria:
      Una fotografia che racchiude sia nel titolo che nella scelta compositiva un messaggio che va oltre la descrizione dell’attualità. Siamo bersagli che, nonostante le precauzioni, possono essere colpiti. Una riflessione sulla fragilità umana.

 

    • Verocorv “Bucato” - foto del 21/03

      Commento Giuria:
      Fotografia immediata. Tutto è chiaro. Una sintesi della situazione che stiamo vivendo. Ma nella rappresentazione fotografica che è scrittura di luce c’è un in più…l’ombra nera che ammonisce e la gabbia che ci imprigiona. Occorre meditare!

 

  • Giorgio Paparella “Coronavirus droplets” - foto del 20/03

    Commento Giuria:
    Come succede nelle fotografie che non documentano ma suggeriscono lanciando stimoli, siamo chiamati a leggere quello che proviamo. Tutto può succedere, bastano piccoli movimenti e la quiete è sconvolta. Entriamo in un nuovo, a volte troppo, spazio sconosciuto. Luci o fiammelle …vogliamo credere siano simboli di speranza e non di un andare verso un angoscioso incognito cammino.

 

Anche se tutte dicono qualcosa (in ordine di giornata):

 

    • Katiuscia Rolli “Andrà tutto bene” - foto del 15/03

      Commento Giuria: L’autrice ha scelto di partire dalla bontà di un dolce per far sentire la sua voce. Grazie alla forma diviene metafora del mondo. Ma è il messaggio il vero monito. Scritta ben augurale e cuoricini ci aprono alla speranza.

 

    • Rossano Fabio “Carpe Diem” - foto del 16/03

      Commento Giuria: Uno stil-life che lascia libera la nostra interpretazione. Poche gocce possono racchiudere un nemico invisibile ma possono essere acqua che purifica e salva.

 

    • Elisa Poggi “Corona Flowers” - foto del 16/03

      Commento Giuria: Non tutto quel che è bello e gradevole è necessariamente buono. Riflettere prima di fidarsi è quello che ci dice questa colorata fotografia.

 

    • Enrica Noceto “Tricolore3” - foto del 16/03

      Commento Giuria: Un omaggio alla nostra Italia che cerca di tornare alla normalità ma ancora naviga in equilibrio precario.

 

    • Federica Guercilena “Andrà tutto bene” - foto del 17/03

      Commento Giuria: Il ritratto sorridente di un bambino che ci invita a sperare. Presto, ci auguriamo tornerà l’arcobaleno a dirci che la vita è bella e tutto è passato.

 

    • Manuela Salemme “Tetris” - foto del 18/03

      Commento Giuria: Immagine claustrofobica che ben rappresenta la terribile situazione. Tutto è sospeso e chiuso. Non ci sono spiragli. Vien da chiederci…ce la faremo?

 

    • Paola Sogliani “Ritagli di sole” - foto del 19/03

       

      Commento Giuria: Un ritratto ambientato che nonostante l’atmosfera intrigante fa percepire il senso di malinconia che ci accompagna in questo tempo. Anche del sole riusciamo a godere di un solo ritaglio.

 

    • Antonella Partigliani “In equilibrio” - foto del 19/03

      Commento Giuria: Immagine solare, che fa pensare alla gioia, alla vita nuova. Ci ricorda però che il nostro è sempre un mondo precario e basta poco per scombinare tutto.

 

    • Dady Due “Bee in my garden” - foto del 20/03

      Commento Giuria: Una fotografia che conduce ad un pensiero di meditazione verso la natura, i suoi ritmi e la fragilità. Solo la cura amorevole porterà benefici per tutti. Adoperiamoci tutti insieme per iniziare a farlo con perseveranza.

 

    • Rita Baio “La luce disegna le ombre” - foto del 20/03

      Commento Giuria: La bellezza di un fiore, simbolo della primavera, è sovrastata dall’ombra che pare “mangiarla”. Metafora dell’oggi dove il buio dell’impotenza di fronte ad un evento terribile e inaspettato si porta via tanta vita.

 

    • Dal Santo Daniela “Mascherine handmade” - foto del 20/03

      Commento Giuria: Una fotografia descrittiva che racconta in modo chiaro la situazione che stiamo vivendo. Fare di una necessità virtù grazie alla capacità personale.

 

    • Giorgio Paparella “Abbracci virtuali” - foto del 21/03

      Commento Giuria: Una colazione che normalmente sentiamo far parte della quotidianità ma che in questo momento ci fa riflettere e capire come spesso diamo per scontato quello che di fatto è un privilegio.

 

    • Rita Baio “Aria in giardino” - foto del 21/03

       

      Commento Giuria: Una fotografia per raccontare a tutti che basta guardare la natura per sentire la forza della vita. La meraviglia è spesso vicino a noi ma troppo spesso non ce ne accorgiamo.

 

    • Gianluca Chierroni “Bianca” - foto del 21/03

      Commento Giuria: Quello che è considerato il “migliore amico dell’uomo” impara da noi a “fare il furbo”. Una scherzosa fotografia che ci consiglia di riflettere sui nostri comportamenti.

 

    • Enrica Noceto “Geometrie domestiche” - foto del 21/03

      Commento Giuria: Armonia e colore raccontano la nostra necessità di vedere la casa come luogo sicuro e sereno. Divertente anche il vigilante custode che si mostra attento a quel che può turbare il suo riposo.

 

    • Federica Ferraris “Il mondo è in mano a voi” - foto del 21/03

      Commento Giuria: Immagine metaforica che sottolinea la responsabilità che ciascuno ha per la salvaguardia del bene comune. Una riflessione per iniziare a riscrivere le priorità.

 

    • Francesca Tambaro “Pictionary” - foto del 21/03

      Commento Giuria: Un disegno che nella bellezza ingenua della sua esecuzione racconta del nostro mondo confuso, abbattuto da un’immane tragedia destabilizzante. Qualcosa di buono però sembra spuntare per poter ricominciare a mettere ordine nel caos. Una speranza che allarga il cuore.

 

  • Barbara Corvino “Primavera 2020” - foto del 21/03

    Commento Giuria: Ironica immagine di una tragica situazione che però apre alla speranza. Se seguiremo le regole potremo vincere e dal deserto della desolazione torneranno a spuntare i fiori. Aspettando che sia una vera e nuova primavera.

Copyright © 2013. Circolo Fotografico Saonensis D.L.F.  Rights Reserved.